aa

LinkedIn, nuovo mega “furto” di profili: è scraping, ecco come difendersi

Sul Dark Web sono stati messi in vendita 700 milioni di profili LinkedIn. È la seconda volta che accade, dopo il data leak di aprile scorso, ma il social network ha smentito l’ipotesi di una violazione dati: i criminali avrebbero di nuovo usato la tecnica del data scraping per “raccogliere” online i dati degli utenti. Non per questo è un problema da sottovalutare. Anzi. Ecco come difendersi

L’articolo LinkedIn, nuovo mega “furto” di profili: è scraping, ecco come difendersi proviene da Cyber Security 360.

Tags: No tags

Comments are closed.